Come liberarci delle formiche in casa e sui balconi

14:57 Posted In Edit This 0 Comments »
Sta arrivando l’estate e con essa verranno presto a farci visita, spesso e volentieri, uno stuolo di “ospiti” non completamente bene accetti, in casa e sui balconi. Intendo parlare dell’invasione delle laboriose e instancabili  formichine negli spazi a noi d’intorno, rendendoceli alquanto invivibili con la loro presenza. Senza dubbio riconosciamo che nell'ambiente circostante, le formiche danno un grande contributo  all'equilibrio ecologico, nutrendosi di insetti morti e in decomposizione. Quando però esse si avventurano nella cucina o in altri ambienti della casa, in cerca  di cibo e acqua, il discorso cambia un po’. Come eliminarle, senza fare uso di sostanze chimiche?

RIMEDI NATURALI
Ci sono molti rimedi naturali che possiamo porre in campo, utilizzando prodotti che si hanno a disposizione in cucina. Vediamone alcuni. Cominciamo con le foglie secche di menta. Una volta che ne abbiamo triturate una certa quantità, formandone quasi una polvere, cerchiamo di individuare le zone frequentate dalle nostre formichine  quali, ad esempio, porte, finestre, lavelli, vasche, mobili della cucina, battiscopa, davanzali, balconi  e via discorrendo e cospargiamo l'area con questa polvere. Dovremmo avere dei risultati positivi in breve tempo.

Sapevi che alle formiche non piace il sapore del cetriolo e  l’odore del  talco, quello che si usa per i bambini? Proprio così!  Questo fatto ci agevola molto nello sbarazzarci di esse in cucina, magari nei mobili. Mettiamo tanti pezzettini di cetrioli nelle zone frequentate dalle stesse e le si vedrà scappare in gran fretta. Si operi nella stessa maniera con il borotalco. Un altro rimedio, davvero efficace, per eliminare le formiche in casa è quello che impiega il bicarbonato di sodio unitamente allo zucchero a velo. Sarà sufficiente mescolare i due ingredienti in parti uguali e disporre l'impasto ottenuto nei punti di accesso o di frequentazione delle formiche. 
Se poi nelle zone, che sappiamo essere molto infestate, facciamo uso del pepe di Cayenna o della cannella i risultati non potranno che essere altrettanto positivi.  Fare con l’uno e con l’altro  una pasta mischiata ad acqua.  Mettere poi la pasta,  a mo’ di confine, nelle zone in cui  si vuole vietarne l’accesso. Le formiche non potranno andare oltre la pasta di peperoncino in polvere o di cannella e quindi saranno impedite a proseguire. Sia la capsaicina presente nel pepe  che la cannella sono degli irritanti che le allontanano. Attenzione però, sono prodotti da non usare se, in casa, sono presenti degli animali domestici! Comunque questi sistemi  fungono da  barriere e in quanto  tali, all’atto della distribuzione,  la striscia deve avere una larghezza pressappoco di 6 mm e formare una linea ininterrotta. 
Si può usare anche l’aceto bianco in un flacone spray, lungo tutte le piste, angoli compresi,  praticate e frequentate dalle formiche. Il forte odore di aceto le respingerà di sicuro. Anche il sale fino da tavola mescolato con acqua bollente è un ottimo repellente antiformiche. Altri consigliano di mescolare il sapone di Marsiglia a dell’acqua e di spruzzare la soluzione direttamente sulle formiche. E fermiamoci qui, non prima di aver detto che di sostanze che agiscono alla stessa maniera  ve ne sono tantissime altre. Si va dalla farina di mais al limone, e da questo alle bucce di arancia frullate con l’acqua, alla vaselina e così via.
Ti potrebbe interessare anche:
http://cameoblue.blogspot.it/2013/05/come-allontanare-i-piccioni-dai-balconi.html
http://cameoblue.blogspot.it/2013/03/come-sbarazzarsi-di-topi-e-scarafaggi.html
http://cameoblue.blogspot.it/2013/02/come-sbarazzarsi-dei-moscerini_28.html
http://cameoblue.blogspot.it/2013/03/come-liberarci-delle-lumache.html

0 commenti: